1981

Per scherzo l’ho provato negli anni 80 ed è subito entrato nel mio dna. Vento, onde, planate, manovre.
Sono in riviera romagnola e si vedono i primi virdsurf i Windsurfer con il boma in legno. Li guardo e non capisco come fanno a cambiare direzione. Sto molto tempo a guardarli e poi mio papà mi dice: vuoi provarlo?
Domanda fatidica che poi mi accompagnerà per tutto il resto della mia vita

Devi provarlo, ma provarlo non basta perchè la strada per arrivare alla tua prima planata è impegnativa ma non impossibile. Il kite surf è più facile da apprendere ma la tavola da windsurf ti fa provare emozioni uniche.

La mia prima tavola planante

Drops custom

Un Drops custom da slalom. La prima volta che l’ho usato mi sono chiesto se avessi buttato via i soldi. Difficilissimo da usare…ma poi divertimento assoluto.

Regata sul lago Maggiore

Ci troviamo spessissimo sul lago Maggiore in un club il TWS. Qui si era organizzata una regata.

L’auto era sempre full

Spostarsi era sempre con attrezzatura al seguito. Non mancava mai nulla.

A Vieste ho fatto del gran surf e anche un giro in sala gessi

Che spettacolo, vento di maestrale termico tutti i giorni. Sempre con insieme ai miei affetti più cari.
Tentando un forward, cadendo di prua il piede è rimasto nella strep e mi sono fatto il perone

Body drag

Ricordo i tentativi…Di quelle facciate che non ti dico. Una volta ne ho presa una talmente forte che oltre ad entrarmi l’acqua a getto sotto le palpebre (cieco per due minuti), il collo ha preso una sorta di colpo di frusta che mi ha fatto male per giorni.

Il vento non bastava mai

Da allora è stato un escalation. Voler stare in acqua sempre più, lago,mare. Francia, Spagna. Vele sempre più tecniche e tavole sempre più piccole e maneggevoli. Mi piace fare duck jibe, speed jibe, jump e power jibe. Ho anche passato la mia passione ad altri amici che poi a loro volta sono diventati istruttori.

Tramontana a Leucate

2016 Salento corsi sulla spiaggia

Un amico aveva un squola di kite a Torre San Giovani e a Gallipoli e mi ha chiesto se volevo seguire la parte SUP e Windsurf. Così accettai e cominciò una nuova esperienza.

Montaggio tendone

Quel carrello era la morte. Lo tiravamo per 1 km sulla battigia per poi armare tutto. Altro che crossfit!!!

Tanti nuovi amici

Ai corsi ho cercato di trasmettere non solo le nozioni base per apprendere velocemente questo sport ma anche la passione per questa disciplina.

Ai ragazzi piaceva molto

Molti hanno appreso le basi della tavola a vela. Dopo un paio d’ore erano in grado di farsi i giretti in autonomia.

Ogni mattina si pianta la bandiera

Devo dire che mi sono fatto un bel mazzo, monta, smonta, tira, molla…Ma ne è valsa la pena.

Momento di pausa

Poi con l’arrivo del kite, degli impegni sempre più pressanti ed il tempo sempre poco, ho iniziato a trascurarlo. Spesso il vento mancava negli spot dove di solito spingeva bene e ogni uscita era a vuoto. Il kite invece dava più margini di uscita e di divertimento in condizioni di vento scarso.

2022…la brace era ancora calda sotto…

Ricomincio…

You may also like

Leave a reply

More in Bio